News

  1. Home page
  2. News
  3. 10 cose da fare prima di incontrare l’uomo giusto.

10 cose da fare prima di incontrare l’uomo giusto.

La vita di ogni donna si divide in due ere: pre uomo giusto, e post uomo giusto.

 

La prima è caratterizzata dall’incertezza: tutti ti sembrano lui! Ma poi ti sbagli. Spesso clamorosamente. E intanto ti godi la vita da single, e da accoppiata scombinata. E in entrambi i casi, puoi sentirti libera e ancora un po’ bambina, piena di strade davanti.

 

La seconda era, quella Post uomo giusto, ovvero con lui al tuo fianco, è caratterizzata dalla maturità. E dalla consapevolezza che la strada da percorrere, ora, è una sola.

 

E visto che questa, si dice, va da qui all’eternità, è meglio premunirsi di un bagaglio sfizioso. Che quando ti mancheranno gli anni dell’euforia adolescenziale, potrai andare a rovistare, per rituffarti più consapevole e meno nostalgica nel presente. Ma non solo.

 

Quel bagaglio è pieno di riti di passaggio molto utili. Per costruire, prima di tutto, te stessa. E per formare, poi, una coppia equilibrata.

 

1

I PRIMI APPUNTAMENTI ORRENDI

Quelli che quando torni a casa ti chiedi «perché?». Perché esistano uomini così, e perché non sei rimasta a casa a leggere i volantini del supermercato. Eppure, anche i peggiori first date hanno un’utilità: «impari che nulla è perfetto. Aspettarsi la perfezione è il primo passo per far fallire una relazione. Meglio la consapevolezza che si può godere di ciò che si ha» spiega Alberto Caputo.

 

2

GLI UOMINI SBAGLIATI

Di fronte ad ogni uomo sbagliato, la nostra consolazione è sempre la stessa: ci porterà dall’uomo giusto, insegnandoci le caratteristiche che questo non deve avere. «L’apprendimento passa per i tentativi e gli errori, non solo per le conferme. Gli uomini sbagliati, e le relazioni disarmoniche, insegnano la stima e la fiducia in se stesse: allenano la consapevolezza di saper dire no, di decidere di non perdere più tempo» dice l’esperto.

 

3

UNA STORIA STUPIDA

Il flirt estivo, la storiella durante una trasferta, sono esperienze che ti resteranno nel cuore, anche se non ricorderai il suo cognome. «Ti insegnano la leggerezza, elemento fondamentale perché una coppia resista al tempo. Se non hai fatto delle esperienze leggere, ritieni il matrimonio asfissiante, e lo fai scappare» dice l’esperto.

4

UNA STORIA TRASGRESSIVA

Che siano di una notte, o di pochi mesi, le relazioni alla Samantha Jones sembrano puro divertimento. Ma c’è di più. «Le storie di solo sesso insegnano a compartimentalizzare le cose, a sottrarre e non aggiungere continuamente. Evitandoti delle future delusioni: se sai gestire una storia puramente fisica, impari che il sesso non si contrabbanda per ottenere amore e affetto» spiega Caputo.

5

IMPARARE A STARE BENE DA SOLA

Se non ti ami, nessuno ti amerà. Se non stai bene con te stessa, non starai bene in coppia. Frasi trite, e ritrite, tanto da sembrare banali. Ma restano vere: solo se hai imparato a stare bene da sola, non sarai dipendente da un uomo, e non avrai fretta di metterti con il primo che passa. «È fondamentale per acquisire sano egoismo, autostima, e capacità di tollerare l’attesa. Per fortificarsi, insomma» conferma l’esperto.

6

CAPIRE CHI SEI

Se non conosci te stessa, come puoi riconoscere l’uomo giusto per te? «Bisogna conoscere i propri obiettivi e i propri limiti. Per diventare più consapevoli, è bene guardare dentro di sé e non aver paura di confrontarsi con gli altri. Se la storia con Mr. Right fosse una casa, la consapevolezza che hai di te sarebbero le pietre del pavimento» dice l’esperto.

7

PERDERTI E RITROVARTI

Maturare non è solo risate e caramelle, esperienze da appendere in una foto al muro. Alle volte, la crescita passa attraverso il dolore. Si dice infatti che l’adulto equilibrato è quello che si è perso e ritrovato. «Arrivare sul fondo serve per spingersi in alto. Insegna moltissimo, e almeno una volta nella vita devi farlo. Prevede l’azzeramento, recidere legami, definire le risorse di base: sul fondo sai davvero cosa hai e cosa non hai».

8

GODERTI IL SENSO DI INDEFINITO

Quando arriva Mr. Right nella tua vita, la rotta è tracciata. Prima, invece, ti godi la sensazione che tutto possa ancora succedere. «È una fase che alimenta molto l’autostima. La personalità è in potenza e non in atto. Ti senti come una cellula staminale pluripotente: puoi diventare tutto ciò che vuoi» conferma lo psichiatra.

9

LE SERATE CON LE AMICHE SINGLE

Fare tardi da un locale all’altro, tutte acchittate, a ridere di tutto. Lo farai anche quando Mr. Right è nella tua vita. Ma farlo da single è un’altra cosa: la sensazione che possa capitare tutto, anche se poi non capita nulla. «Se capisci quanto vuoi essere autonoma, capirai quanto lui ha voglia di essere autonomo. Solo così non ci saranno gelosia, paura di essere tradita e trascurata» dice l’esperto.

10

VIAGGIARE DA SOLA

Se non l’hai ancora fatto, e Mr. Right sta bussando alla porta, digli di passare tra venti giorni e corri all’aeroporto. O alla stazione se hai ancora paura di volare. «Il viaggio da sola è la metafora della consapevolezza. Vieni a contatto con i tuoi ritmi di base, i limiti e le risorse che possiedi, i bisogni che senti. Metti in atto tutte le tue potenzialità senza dar conto a nessuno. E preparando il bagaglio, distingui l’utile dall’inutile» conclude Caputo.

 

 (articolo  di PAOLA GAMBERUTTI su www.vanityfair.it)

https://www.vanityfair.it/benessere/what-women-want/2018/03/30/10-cose-da-fare-prima-di-incontrare-mr-right

Copyright 2018 by Run@Way Srl - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la copia non autorizzata dei contenuti del sito