News

  1. Home page
  2. News
  3. Chi ha una vita sessuale soddisfacente tradisce di più

Chi ha una vita sessuale soddisfacente tradisce di più

Uno studio statunitense smentisce, almeno in parte, l'idea per cui solo un matrimonio o un'unione noiosi conducano all'infedeltà Chi tradisce di più? Incredibilmente, secondo uno studio firmato dalla Florida State University e appena pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, sono proprio le coppie più soddisfatte sotto l’aspetto sessuale. Almeno, più di quanto non capiti con quelle insoddisfatte.

Dall’indagine uscirebbe smentita la teoria secondo la quale solo una vita di relazione noiosa e routinaria condurrebbe alla fuga e alla ricerca di nuovi partner, magari occasionali, o di rapporti paralleli.    

Il risultato è uscito fuori in modo un po’ particolare: i ricercatori erano infatti impegnati a capire quali fattori conducessero all’infedeltà. Fra i numerosi elementi presi in considerazione ci sono «età, soddisfazione matrimoniale e sessuale, attrattività e storia di relazioni a breve termine».   Se è vero che i giovani e quelli con vite sessuali più deludenti sarebbero anch’essi orientati a tradire, secondo gli studiosi la maggiore propensione delle coppie soddisfatte potrebbe essere legata alla considerazione positiva del sesso. Alla sua ricerca al di là di ogni conseguenza sulla propria relazione principale. I risultati sembrerebbero inoltre suggerire che le donne considerate attraenti – anche se occorrerebbe capire bene come sia stata affibbiata quest’etichetta a dir poco scivolosa – sarebbero meno propense a tradire, al contrario di quelle meno attraenti che invece dimostrerebbero maggiore attitudine.   Quanto agli uomini, sarebbero più infedeli nel caso di una partner non troppo attraente mentre quelli con una storia di relazioni di breve durata alle spalle prima del matrimonio sembrerebbero anch’essi più tendenti alle scappatelle, mentre per le donne avverrebbe l’esatto contrario.

Ma sono considerazioni collaterali rispetto alla scoperta principale, cioè della soddisfazione che conduce ai tradimenti.

Tutti numeri che la quadra dell’ateneo statunitense ha ricavato dall’analisi di 233 coppie sposate da circa tre anni e mezzo, documentando «dettagli intimi sulla loro relazione comprese appunto la soddisfazione del rapporto, gli impegni di lungo periodo, eventuali tradimenti passati e situazione attuale». La maggior parte dei test del gruppo, coordinato dagli psicologi Jim McNulty, Andrea Meltzer, Anastasia Makhanova e Jon Maner, è avvenuta attraverso metodologie che hanno sottoposto ai volontari immagini di uomini e donne considerati attraenti: i ricercatori hanno valutato una stima dei tempi attentivi dedicati, tirando dei legami fra infedeltà e attenzione prolungata e viceversa. In fondo, sono entrati nel vivo di quei meccanismi tipici anche delle piattaforme e delle applicazioni dedicate al dating: «La tendenza a svalutare o ridimensionale l’attrattività di potenziali partner ha diminuito anche il rischio di infedeltà e aumentato la solidità della relazione. Le persone fedeli valutano le alternative negativamente» si legge in una nota.

Si ringrazia SIMONE COSIMI e   Vanity fair   

Per leggere l’articolo: https://www.vanityfair.it/benessere/sesso/2018/03/06/chi-ha-una-vita-sessuale-soddisfacente-tradisce-di-piu    

Scopri le offerte di Siv Vacanze perché per noi viaggiare è questione di emozioni.

Copyright 2018 by Run@Way Srl - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la copia non autorizzata dei contenuti del sito