Call Center Orario No Stop

WhatsApp Line

Lun-Ven 09:30-19:30 / Sab 10-13

327.98.56.411

06.64.56.36.96

News per single

La cucina toscana: alla scoperta delle sue prelibatezze

Redazione di SingleInVacanza.it
inserita un anno fa
550
2:00
687878

Gastronomia nel Chianti significa qualità, identità col territorio, mani capaci di lavorare i frutti della terra traendone sapori unici al mondo.
 
La cucina toscana in generale e quella del Chianti in particolare si basano su ingredienti semplici e genuini, piatti poveri che anticamente venivano preparati con i pochi mezzi a disposizione per sfamare la famiglia.
Col passare del tempo, attraverso l’ottima qualità degli ingredienti e un grande rispetto delle tradizioni, i piatti tipici toscani sono diventati simbolo di buona cucina e oggi sono conosciuti e apprezzati in tutto il Mondo.
 
Protagonista degli antipasti è il pane, che arrostito e arricchito di pomodoro, cipolla, basilico e cetriolo, dà vita alla famosa “Panzanella“.
 
Altra prelibatezza toscana è la “Fettunta“, con pane abbinato a olio d’oliva fresco, aglio, pepe e sale. A proposito di crostini, non si possono dimenticare i  crostini di butteri, crostini di beccaccia e crostoni di cavolo nero.


 Per quanto riguarda primi e secondi piatti, il grande protagonista della tavola è l’olio di oliva: insaporisce i piatti con un profumo inconfondibile di campagna toscana e porta in tavola tutta la freschezza delle colline dove si produce.
 
Il piatto toscano più conosciuto al mondo è la “Ribollita“, una minestra a base di pane, cavolo, fagioli, spinaci, pomodori e pane raffermo, cotenne di maiale o osso di prosciutto, il tutto amalgamato da olio d’oliva e condito con pepe e sale. Anche in questo caso si tratta di un piatto molto povero ma interessante, divenuto negli anni simbolo di questo territorio.
 
Tra i secondi, la regina è certamente la bistecca alla fiorentina. Introdotta dagli inglesi già nell’800, si ottiene dal Manzo Vitellone di Pura Razza Chianina proveniente dagli allevamenti della Val di Chiana nella zona che si estende tra Siena e Arezzo. La vera fiorentina deve essere cotta alla brace e gustata al sangue.
“Pollo alla cacciatora“, “Fegatelli alla Fiorentina“, coniglio, trippa, lombata di maiale (arista) e insaccati (in particolare la finocchiona, il tipico salume toscano preparato con le diverse parti del maiale trattate con aglio, pepe, vino sale, semi di finocchio) arricchiscono il variegato panorama dei secondi.
 
Il trionfo sulle tavole continua con gli arrosti alla brace e la selvaggina: tordi, beccacce, faraone.
Sapori forti e decisi che si accompagnano ottimamente al sovrano indiscusso della tavola, il vino Chianti. Del resto come recita un proverbio toscano “Pane finchè dura, ma il vino a misura.” Buon appetito!

(si ringrazia chianti.it per l'articolo)


Rimani sempre aggiornato/a e iscriviti alla nostra newsletter !

Per avere sconti, usufruire di promozioni e buoni regalo, essere aggiornati sulle novità e le news per single dal mondo, iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter. E' un servizio che tutela la tua privacy, discreto e annullabile in qualsiasi momento.

Copyright 2017 © by Escape Travel LTD - All rights reserved - Vietata la copia non autorizzata, anche parziale, dei contenuti del sito