News

  1. Home page
  2. News
  3. Single voi riuscite a gestire la rabbia?

Single voi riuscite a gestire la rabbia?




La rabbia è una delle emozioni più forti che possiamo provare e a volte può portare a gravi conseguenze.
Compare per prima nello sviluppo della persona, insieme alla gioia e al dolore.
E’ un’emozione utile e fisiologica, perché ci protegge dal pericolo e dalla possibilità di subire un danno.
La rabbia rappresenta la tipica reazione alla frustrazione e alla costrizione, sia fisica che psicologica.
Alcune persone, pare che non si arrabbino mai, mentre altre sono sempre pronte a scattare, anche per motivi futili.
In realtà la rabbia è un’emozione che ci accomuna tutti e nasce insieme a noi, è un’emozione innata.
 
Cosa significa provare Rabbia sana o Rabbia distorta?
Provare rabbia sana significa essere capaci di proteggersi da possibili pericoli e danni.
Proviamo rabbia quando siamo lesi nei nostri diritti e ci mobilitiamo per difenderli.
Questa emozione è, appunto, utile e funzionale alla nostra sopravvivenza, diventa un campanello d’allarme quando c’è un pericolo.
La rabbia distorta, invece, è la reazione di rabbia incontrollabile, che a volte può indurre anche comportamenti aggressivi e violenti.
 
Perché è importante gestire la rabbia?
      Se non gestiamo la rabbia possiamo ledere e ferire le persone che sono a noi vicine.
Chi è propenso all’impulso immediato della rabbia rischia di compromettere i rapporti, anche quelli più importanti, mettendo a repentaglio la coesione dei legami.

Anche nel rapporto di coppia può portare non pochi problemi e in alcune circostanze sfociare nell’aggressività relazionale.
Perdiamo di lucidità mentale e rischiamo di ridurre le nostre potenzialità. 

Chi non gestisce l’impulso della rabbia è sottoposto a stress maggiore e presenta importanti difficoltà di concentrazione.
Peraltro, quando la rabbia non è gestita può occupare la mente con pensieri disturbanti e ostacolare l’equilibrio interiore.
La maggior parte delle volte, anche l’attenzione ne risente perché molta energia viene sprecata senza importanza.
Questo può avere, di conseguenza, un’azione negativa sul comportamento, il giudizio e le prestazioni in generale.

La rabbia ha forti ripercussioni sul nostro stato di salute.
Chi non gestisce la rabbia soffre spesso di vari disturbi psicosomatici, che sono la risposta psicofisica ad una quantità di compiti emotivi, percepiti dalla persona come eccessivi.
Infatti la somatizzazione non è altro che il meccanismo trasformativo che parte dall’emozione e opera un cambiamento a livello somatico, coinvolgendo il sistema endocrino e immunitario.
 
Cosa fare per gestire meglio la rabbia?
Prima di tutto per gestire la rabbia bisogna ascoltarla attentamente, cercando di capire in modo chiaro lo stato d’animo di fondo.
Poi chiediamoci:
  In cosa ci sentiamo lesi? Cosa vorremmo?
  La rabbia che stiamo provando è adeguata o spropositata rispetto a quanto è accaduto?
Rispondendo a queste domande recuperiamo lucidità nel pensiero.
Se poi ci siamo resi conto che è conveniente arrabbiarci, possiamo farlo in modo intelligente e costruttivo.

( si ringrazia per l'articolo Anna Maria Pisanello)

Copyright 2018 by Run@Way Srl - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la copia non autorizzata dei contenuti del sito